Fidelizzare i clienti in modo intelligente

La fidelizzazione indica l’insieme delle azioni di marketing volte al mantenimento della clientela già esistente e si realizza principalmente attraverso una serie di strategie volte a creare il più elevato grado di soddisfazione del cliente……In sostanza quindi, le migliori tecniche di business che le aziende devono adoperare per aumentare la fidelizzazione o loyalty devono necessariamente consistere nel realizzare un elevato grado di soddisfazione che, a sua volta, si traduca in un elevato tasso di fedeltà. (wikipedia)

Beh, iniziamo col dire che la comunità di possessori di Onecoin è molto fedele al suo Asset, ed è per questo che accettare questo tipo di pagamento porterà subito nuovi clienti.
Fidelizzare è importante, le medie grandi aziende lo fanno spesso attraverso una raccolta punti/sconti su tesserine telematiche. Chi non le conosce?
E per i piccoli? per i negozianti? Per gli ambulanti?
Per queste categorie di commercianti questi mezzi di fidelizzazione potrebbero essere molto utili, ma sono molto costosi. Per gestire le tesserine ci vogliono i computer, i lettori, le tessere…È costoso e poco pratico. Poi c’è un altro fatto da considerare che potrebbe essere impegnativo da gestire: la gestione della privacy e della sicurezza informatica.

Sicuramente lo saprete, ma negli ultimi tempi si è diffusa la moda tra gli hacker di rubare i Database con i dati personali dei clienti delle grandi catene commerciali ed usarli per tentare furti sui conti correnti, dopodiché venderli per pochi spiccioli. Famoso il furto dei dati della catena Space Cinema, ma tantissime altre aziende italiane sono state colpite.
Come potrebbe gestire queste problematiche un piccolo commerciante?

La reputazione della catena a blocchi di Onecoin.
La catena a blocchi di Onecoin è rimasta inviolata fino ad oggi, e lo sarà ancora per molto tempo, e questo è importante per la sicurezza della comunità:

Forse è dovuto anche a questo tutto l’accanimento nei confronti di questo progetto. Se ci fossero riusciti, noi utenti appartenenti alla comunità avremmo sicuramente perso i nostri conti e loro avrebbero dimostrato la truffa.
Così non è, anzi, nel 2017 ci fu un contest, un concorso per dirlo in italiano, che metteva in palio 100 mila euro per chi fosse riuscito a bucare il sistema informatico. La blockchain si dimostrò sicura e nessuno vinse il premio.

È quindi possibile creare un circuito di fidelizzazione per la propria azienda senza costi esosi affidandosi alla BLOCKCHAIN di Onecoin?

SI! Un ESEMPIO CONCRETO è dato dall’azienda Compro Oro di Cecina (PI), che ha deciso di distribuire i PROPRI Onecoin alla sua clientela sotto forma di cashback.
Nei fatti la cassiera offre un 10% in più rispetto alla quotazione della borsa sotto forma di asset spendibile Onecoin: come in ogni trattativa la persona allo sportello pagherà la migliore quotazione giornaliera seguendo tutte le norme di legge, però, in più, darà la facoltà al cliente di ricevere una quota in onecoin inviando una e-mail di invito con una donazione iniziale. Il cliente poi, avrà 15 giorni di tempo per aderire ed iscriversi, dopodiché la donazione iniziale tornerà nel wallet del commerciante.
Capite che nella sua zona sta sbaragliando la concorrenza!
A questo punto, il negozio che acquista metalli preziosi ha completato il proprio circuito di fidelizzazione offrendo sulla piattaforma dealshaker, ma anche in negozio, gioielli usati o ricondizionati pagabili in parte con One’s.
In questo caso il compro metalli ha una serie di regole da seguire sul tracciamento dei clienti, quindi ha già una privacy policy ed una propria sicurezza, ma se fosse stato un alimentari, un negozio di vestiti o qualunque altra attività, ne avrebbe potuto fare a meno.

FIDELIZZAZIONE AVANZATA

Se anche tu hai un banco metalli o una qualsiasi altra attività commerciale e vuoi scoprire ulteriori dettagli per rendere ulteriormente remunerativo questo circuito contattaci usando il modulo contatti in alto!